Home

Leggi razziali Germania

Leggi Razziali in Germania. In questa sezione è riportata la traduzione delle famose leggi di Norimberga sulle discriminazioni razziali, emanate nel 1935, e alcune leggi del 1933 che ne hanno costituito il prologo. Sono state anche incluse alcune leggi promulgate successivamente, come l'ordinanza del 12 Novembre 1938 con la quale si escludevano gli. La politica razziale nella Germania nazista si sostanzia nelle specifiche scelte e leggi adottate dalla Germania nazista in materia razziale: esse postulavano la superiorità della razza ariana e comportarono una serie di misure discriminatorie, soprattutto nei confronti della popolazione ebraica. Queste politiche affondano le proprie radici nell'epilogo della prima guerra mondiale, quando le fazioni nazionaliste tedesche, irritate e deluse dalla sconfitta subita, attribuirono. LE LEGGI RAZZIALI: GERMANIA E ITALIA La legislazione antiebraica in Germania Il 7 aprile del 1933 il Terzo Reich emanò le leggi razziali, con le quali gli ebrei tedeschi vennero esclusi da molte professioni ed associazioni. Fu definito come non ariano chi avesse anche solo un nonno appartenente ad una Comunità ebraica

Leggi Razziali in Germania - CRONOLOGI

  1. Il 7 aprile del 1933 il Terzo Reich emanò le leggi razziali, con le quali gli ebrei tedeschi furono esclusi da molte professioni e associazioni. Il 15 settembre nel 1935, furono promulgate le Leggi di Norimberga che con infamanti motivazioni pseudoscientifiche definirono gli ebrei «sub-umani»
  2. Le leggi razziali naziste L'antisemitismo e la persecuzione contro gli ebrei furono due aspetti fondamentali del progetto politico nazista. L'intenzione di privare qualunque cittadino ebreo di..
  3. Le leggi razziali Il sistema di propaganda nazista aumentò l'antisemitismo e spinse l'intera Germania contro gli Ebrei, considerati inferiori
  4. Le leggi razziali. Le prime leggi razziali furono emanate nel 1935 da Hitler, queste avevano lo scopo di mantenere la popolazione tedesca pura. Successivamente anche l'Italia avrebbe emanato.
  5. Leggi razziali naziste Stampa Tweet. che dimostri con la sua condotta di voler servire fedelmente la Germania e il popolo tedesco. 2. La Cittadinanza del Reich viene acquisita attraverso la concessione di un Certificato Statale di Cittadinanza. 3
  6. - circa 360,000 erano in Germania al 30 poichè in alcuni dei Paesi sopra elencati la qualifica di Ebreo non viene attribuita secondo criteri razziali ma le Leggi di Norimberga costituiranno un punto di riferimento fondamentale in quanto la definitiva soluzione della questione Ebraica non può prescindere dalla soluzione di.

Leggi Razziali in Germania nel 1933 - Amministrazione Pubblica Articolo 1 1) Per rinnovare l'amministrazione pubblica e semplificarne la gestione, gli impiegati pubblici, secondo le seguenti disposizioni, potranno essere licenziati anche qualora vi siano norme contrarie nella legislazione vigente La legislazione antisemita in Germania e in Italia - Leggi razziali naziste L'antisemitismo, presente nella Storia da molti secoli, si concretizza nel corso degli anni '30 in Germania e in Italia attraverso una serie di leggi e di provvedimenti che tolgono progressivamente libertà, spazio e identità agli ebrei, smaterializzandone l'esistenza e avviandoli verso l'annientamento Le due leggi erano espressione delle teorie razziali su cui si basava l' ideologia Nazista e servivano a creare il contesto giuridico per la persecuzione sistematica degli Ebrei in Germania. Le Leggi di Norimberga furono annunciate da Adolf Hitler il 15 settembre 1935 Le leggi razziali di Norimberga costituirono la pietra angolare della politica razziale nazista. La loro introduzione non fu che il preambolo a una nuova ondata di provvedimenti antisemiti che ebbero come conseguenza l'immediata e concreta segregazione degli Ebrei Leggi Razziali in Germania - Legge sul passaporto degli Ebrei del 5-10-1938 In base alla Legge sul Passaporto e sull'identificazione delle persone da parte della Polizia, varata il 11 Maggio 1934 (Reichsgesetzblatt I, Pagina 589), di concerto con il Ministro della Giustizia del Reich, si ordina quanto segue: Articolo

Le leggi razziali: testo del Manifesto degli scienziati razzisti redatto da Benito Mussolini e i provvedimenti per la difesa della razza italiana Il 15 novembre 1935, poco dopo la pubblicazione delle leggi razziali, venne pubblicata una prima direttiva per la protezione del sangue in cui si stabiliva che un mezzo ebreo potesse sposare una persona di sangue tedesco o una ebrea per un quarto solo con autorizzazione espressa In parte a causa delle pressioni provenienti dalla Germania Nazista e in parte preoccupato che la sua rivoluzione non fosse percepita come reale dalla popolazione italiana, il regime Fascista decise di promulgare una serie di leggi antisemite all'inizio del 1938. Quelle leggi riguardavano sei settori Mussolini si avvicina così alla Germania nazista, che già nel 1935 ha varato le leggi di Norimberga per discriminare gli ebrei. Fra il 1936 e il 1938 Mussolini e Hitler stipulano un'alleanza, l'Asse Roma-Berlino, che si trasforma poi nel Patto d'Acciaio tra le principali dittature europee di matrice fascista Leggi di Norimberga, cosiddette dalla città da cui furono emanate. Sono le leggi razziali che Hitler promulgò il 15 settembre 1935, durante l'annuale congresso del partito nazista a Norimberga, in Germania. Le leggi di Norimberga rappresentarono una fondamentale tappa nel processo che condusse all'Olocausto negli anni successivi

L'esempio della Germania. Le leggi razziali italiane seguirono l'esempio di quelle tedesche, emanate a partire dal 1933 e proseguite tra il '35 e il '38 Durante lo stesso anno in Italia, il regime fascista, seguendo l'esempio del governo nazista, emanò le leggi razziali contro il popolo ebreo. Il 1° settembre del 1939, dopo l'invasione della.. Le leggi razziali diedero un colpo mortale al mondo della ricerca e dell'università. Furono un totale di oltre 300 i docenti epurati dagli italiani in seguito all'introduzione delle leggi.

Politica razziale nella Germania nazista - Wikipedi

  1. Il 5 settembre 1938, per decreto regio firmato dal re Vittorio Emanuele III, l'Italia fascista di Benito Mussolini varava le leggi razziali (che potrebbero benissimo essere chiamate razziste) con le quali il nostro Paese escludeva gli ebrei da qualsiasi servizio e attività pubblica
  2. Così nel 1940, con l'entrata in guerra dell'Italia a fianco della Germania, le leggi razziali nel nostro paese si inasprirono ulteriormente stabilendo che gli ebrei socialmente pericolosi e quelli provenienti da stati in cui vigevano leggi antisemite dovevano essere internati in luoghi di prigionia appositamente realizzati
  3. L'ABOLIZIONE DELLE LEGGI RAZZIALI L'abolizione delle leggi antiebraiche non fu cosa sempli-ce e richiese lunghi anni. I primi decreti furono approva-ti sei mesi dopo la caduta del fascismo (25 luglio 1943), i Regi decreti legge n.25 del 20 gennaio 1944 e n.26 del 5 ot-tobre successivo, emanati dal governo insediato a Brindisi
  4. Cosa sono le leggi razziali fasciste, quando e perché furono emanate in Italia. Le conseguenze: la Shoah e la persecuzione degli ebrei. Gli eventi da ripassare in occasione del giorno della memori

Le leggi razziali in Germania, in Italia e nel resto d

Le cosiddette «leggi razziali» del 1938 sarebbero state l'esito di una imposizione della Germania che intimava di perseguitare gli ebrei italiani. Mussolini, invece, non avrebbe voluto altro che.. Leggi razziali, così Mussolini decise che gli ebrei erano senza diritti. Ecco tutti i divieti che anticiparono le deportazioni Ottant'anni fa l'approvazione dei primi decreti che privarono gli..

le leggi razziali fasciste, promulgate in Italia nel 1938-1939 le dottrine naziste sull'arianesimo in Germania nella prima metà del XX secolo le leggi razziali naziste , promulgate in Germania a partire dal 193 Il primo provvedimento adottato dal governo Badoglio fu il regio decreto-legge 20 gennaio 1944, n. 25 Disposizioni per la reintegrazione nei diritti civili e politici dei cittadini italiani e stranieri già dichiarati di razza ebraica o considerati di razza ebraica, che nei suoi otto articoli disponeva l'abrogazione delle leggi razziste, la nullità dei provvedimenti di revoca della cittadinanza adottati in base ad esse, nonché l'inesistenza delle annotazioni di carattere razziale. home Le leggi razziali (1938) Agli ebrei fu vietato tra l'altro: di essere portieri in case abitate da ariani, esercitare il commercio ambulante, essere titolari di agenzie d'affari, di brevetti e varie, il commercio dei preziosi, l'esercizio dell'arte fotografica, di essere mediatori, piazzisti, commissionari, l'esercizio di tipografie, la vendita di oggetti d'arte, il commercio dei libri, la. LE LEGGI ANTIEBRAICHE IN ITALIA DAL 1938 AL 1945 . Il Manifesto degli scienziati razzisti, sottoscritto da numerosi scienziati e docenti universitari, sotto l'egida del Ministero della cultura, fissò i punti fondamentali della posizione del fascismo ne

Innanzitutto l'Italia perseguita con convinzione, senza alcun tipo di pressione da parte della Germania nazista, gli ebrei italiani e stranieri che risiedono sulla penisola nel 1938, quando vengono emanate le leggi razziali fasciste. Comincia allora quella che gli storici hanno chiamato la persecuzione dei diritti Le leggi razziali nell'Italia fascista. Scritto il gennaio 2011 gennaio 2011 da parliamoitaliano. nella Germania nazista, nella Polonia della dittatura militare e così via. Nei primi mesi del 1938 anche in Italia ci fu una violenta campagna antisemita,.

Le leggi razziali naziste - Viaggio della Memori

Ora li si poteva colpire con una serie di leggi - chiamate volgarmente leggi razziali - introdotte a partire dal settembre 1938 e volte a perseguitare i diritti degli ebrei così da renderli in pratica non-cittadini italiani Le leggi razziali furono strumento di esclusione feroce e di affermazione di una nuova fase nel totalitarismo fascista, che avrebbe dovuto condurre alla costruzione del fascismo integrale, rigurgitante di componenti razziste dinamento giuridico attraverso le leggi razziali, che privarono gli ebrei dei diritti civili e dell'uguaglianza con gli altri citta-dini in tutti i campi della vita sociale, eco-nomica e professionale, creando quello che Primo Levi ha definito un «regime di segregazione». Da parte degli italiani, a livello popolare, non vi fu alcuna opposi

Le leggi razziali La storia stava così trascinando l'Italia alla ineluttabilità dell'alleanza con Hitler e quindi della necessità di eliminare tutti i motivi non solo di frizione, ma anche solo di disparità con la Germania (R. De Felice, Storia degli ebrei sotto il fascismo, pag. 137) leggi razziali loc.s.f.pl. 1. TS stor. leggi emanate nella Germania nazista e nell'Italia fascista contro gli ebrei 2. TS polit. nella Repubblica Sudafricana, leggi che discriminano le persone di colore rispetto ai bianch

Hitler, Adolf - Leggi razziali - Skuola

Per leggi razziali s'intendono leggi basate su un principio di discriminazione razziale. Ossia dell'uccisione di tutti quelli che non sono di razza ariana e non hanno tre gambe verdi. Le leggi razziali implicano la pulizia etnica, in quanto sono in molti ad avere una colorazione di pelle non adeguata per coesistere con le leggi 27 gennaio 1945.I soldati dell'Armata Rossa entrano nel campo di concentramento di Auschwitz e liberano i pochissimi superstiti dello sterminio nazista. 55 anni dopo, il 20 luglio del 2000, la Repubblica italiana istituisce il Giorno della Memoria.. Nel primo articolo della legge si riconosce il 27 gennaio come data simbolica per «ricordare la Shoah, le leggi razziali, la persecuzione.

Leggi razziali: descrizione delle leggi razziali in

Leggi razziali naziste - Seconda Guerra Mondial

Leggi Razziali in Germania - Conferenza di Wannse

Leggi razziali. by Flavia Franco on Gennaio 27, 2018. In questo periodo stiamo lavorando sul testo CRONACA, Riflettiamo sulla regola delle 5 W, sul significato di informazione OGGETTIVA , sul giornalismo di OPINIONE, sui PUNTI di VISTA che offrono angolazioni differenti di uno stesso fatto e possono essere condizionati dalle esperienze. Razzismo fascista e leggi razziali L'antisemitismo. In Europa negli anni Venti e Trenta del Novecento l'antisemitismo era largamente diffuso. Al tradizionale antigiudaismo cristiano si erano aggiunti il razzismo scientifico e il nazionalismo che miravano a rendere le nazioni più omogenee dal punto di vista etnico-religioso.. Inoltre, la grave crisi economica conseguente al crollo di.

2. 1935 inizio delle persecuzioni. Il 15 settembre vengono emanate le leggi di Norimberga, basate su ideologie biologico-razziali. Le leggi escludono gli ebrei dalla comunità nazionale. Gli ebrei perdono la cittadinanza tedesca e i diritti politici e civili. Inoltre, vengono declassati a razza inferiore (Untermenschen) Nel 1938, fu il gerarca fascista che accolse con maggior entusiasmo le leggi razziali e l'alleanza con la Germania nazista. Il 7 novembre 1938, Farinacci tenne a Milano una celebre conferenza, per ribattere le posizioni della Chiesa cattolica, che aveva protestato contro l'impostazione razzista delle leggi antisemite razziale (non com. raziale) agg. [dall'ingl. racial e fr. racial, [...] r.; le prevenzioni r. contro i negri; lotte, persecuzioni r.; leggi r., in partic., le leggi emanate nella Germania nazista, e successivamente nell'Italia fascista, contro la Leggi Tutto

Con il 50° anniversario delle leggi razziali finalmente, nel 1988, si è avuta una spinta a studiare la persecuzione degli ebrei in Italia, che in Germania conta molto più numerose indagini. Nel 1997 Finzi e Ventura hanno ricostruito i primi elenchi non definitivi sul personale cacciato dalle università italiane,. Leggi gli appunti su leggi-razziali-fasciste qui. Gli appunti dalle medie, alle superiori e l'università sul motore di ricerca appunti di Skuola.net

Il 5 settembre 1938 fu firmato il primo decreto dei circa 180 che passarono alla Storia come le leggi razziali. Ottant'anni dopo ilfattoquotidiano.it ripropone questo contenuto, in buona parte. le leggi razziali di norimberga: Norimberga, sede del processo per crimini di guerra intentato contro i gerarchi nazisti, è anche tristemente famosa per due leggi che vennero lì discusse e successivamente promulgate Leggi razziali e orrore dei lager in un decennio di stampa. Catalogo della mostra di rari giornali e riviste del decennio 1937-1946 su razzismo e Shoah, inaugurata dal Prefetto di Napoli Andrea De Martino il 23 gennaio e chiusa nel giugno 2012 Sono passati 67 anni dall'approvazione, da parte del Gran Consiglio del Fascismo, della Dichiarazione sulla razza, una serie di norme antisemite passate alla storia come leggi razziali

MILANO E LE LEGGI RAZZIALI. Il 5 agosto 1938 viene pubblicato il Manifesto della Razza nel quale è scritto nero su bianco: E' tempo che gli italiani si proclamino francamente razzisti ed inoltre che gli ebrei non appartengono alla razza italiana.Fra agosto 1938 ed ottobre, entrano in vigore sul territorio italiano le cosiddette leggi razziali Lo squalo e le leggi razziali. 544 likes · 1 talking about this. Sembra un romanzo ma è una storia vera la biografia del triestino Camillo Castiglioni (1879-1957). Attraverso la sua vita la..

Le leggi razziali e la memoria di Zaira Cohen di valeriamignano (Medie Superiori) scritto il 28.11.18 Quando gli italiani si svegliarono, la mattina del 5 settembre 1938, probabilmente non pensavano che avrebbero assistito a una delle più tristi pagine della storia italiana, se non alla più triste in assoluto Le leggi razziali nell'Italia fascista; Internati e profughi ebrei a Caprino Veronese (1941-1944) Alle origini dell'Euroscetticismo - Opinione pubblica, partiti politici e il ruolo dei mass media; Controllo e manipolazione dell'informazione. Due casi italiani: il quotidiano di Trento nell'Alpenvorland e l'inchiesta Mani pulite Lo squalo e le leggi razziali. 543 likes. Sembra un romanzo ma è una storia vera la biografia del triestino Camillo Castiglioni (1879-1957). Attraverso la sua vita la complessità del Novecento Ma in fondo cosa ha chiesto il prof ai suoi alunni di commentare? Il 5 settembre del 1938 in Italia furono promulgate le leggi razziali. Oggi in Italia dopo 80 anni si registra un ritorno al. LEGGI RAZZIALI: leggi razziali in italia, leggi razziali 1938, leggi razziali in germania, vittorio emanuele iii leggi razzial

Erosione dei diritti in Germania (cronologia e foto

Weisz, a causa delle leggi razziali, è stato costretto ad abbandonare l'Italia trovando rifugio e panchina in Olanda. Risultati positivi con il Dordrecht. L'occupazione nazitedesca, però, è stata fatale dopo soli un paio d'anni. È stato deportato prima nel campo di lavoro di Westerbork e poi ad Auschwitz per l'ultimo passo nella camera a gas il 31 gennaio del 1944 quando aveva 47 anni Con il termine leggi razziali naziste si indica un insieme di provvedimenti varati dalla Germania nazista principalmente contro ebrei,disabili ed omosessuali. Dopo varie persecuzioni vennero promulgate le leggi di Norimberga che annunciavano principalmente due leggi: La prima legge, la legge sulla cittadinanza del Reich, negava agli ebrei la cittadinanza germanica e questo comportò la. Le leggi razziali naziste sono un insieme di provvedimenti legislativi promulgati dalla Germania nazista negli anni trenta e quaranta del XX secolo. Indice. 1 Storia. 2 Elenco. 3 Note. 4 Voci correlate. 5 Altri progetti Il graduale riavvicinamento con la Germania giocò un ruolo cruciale nell'emanazione delle leggi razziali, ma secondo De Felice e Giorgio Candeloro (volume IX della Storia dell'Italia moderna, Feltrinelli) ancora nel febbraio 1938 Mussolini cercava di agire con moderazione e non voleva andare oltre un blando antisemitismo le Leggi Razziali . Nei regimi totalitari in Germania e Italia: •Partito unico di massa •Il Partito monopolizza tutti i mezzi di informazione •Ogni forma di dissenso è repressa •Lo Stato interviene e dirige l'economia •Il cittadino deve identificarsi completamente col suo capo (Duce, Führer

Leggi Razziali in Germania nel 1933 - Amministrazione Pubblic

Fu così che si giunse al distacco di Mussolini e del fascismo dall'idillio che c'era stato con la Comunità ebraica e questo viene confermato dal maggior studioso del fascismo che osserva: Una volta che Mussolini fu gettato nelle braccia della Germania di Hitler, era impensabile che anche l'Italia non avesse le sue leggi razziali Come funzionano le leggi anti-discriminazione nei paesi membri e come sono regolate dall'UE. La Direttiva sull'Uguaglianza razziale (2000/43/EC) e sul Lavoro (2000/78/EC) sono state approvate dall'Unione europea per proteggere i cittadini contro ogni forma di discriminazione

La legislazione antisemita in Germania e in Italia - Leggi

Leggi razziali: la ferita inferta alla scienza. di. Paola Coppola. -. 27 Gennaio 2002. Durante il fascismo, la politica razzista non fu un 'atto di ossequio' nei confronti dell'alleato tedesco. A partire dagli anni Trenta, infatti, la persecuzione antiebraica in Italia si fondò sul concetto di etnia piuttosto che su quello di razza e si. Quando nel 1938 il fascismo promulgò le leggi razziali io avevo tredici anni e frequentavo la terza ginnasio. Fin dal primo anno avevo stretto amicizia con un compagno di classe che si chiamava David Perna, ma che tutti, chissà perché, chiamavamo Pippo. Una mattina, alla fine delle lezioni, Pippo mi chiamò in disparte e mi [ Di fatto, le leggi razziali, rimaste in vigore fino alla caduta del fascismo e all'avvento del Governo di Pietro Badoglio (e nella Repubblica Sociale Italiana fino al termine della guerra), sono passate alla storia come una serie di norme cogenti, soprattutto in funzione antigiudaica, anche se gli Ebrei Italiani del 1938, come documenta l'Autore in una precisa disamina articolata. Che cosa sono le leggi razziali Quando si parla di leggi razziali, in genere lo si fa in riferimento ad un periodo storico ben preciso, che è quello che coincide con il diffondersi delle.

mappa del fascismo e del nazismoAPPROFONDIMENTO:LE LEGGI RAZZIALI DI NORIMBERGA - LA

Leggi di Norimberga The Holocaust Encyclopedi

Leggi razziali in Italia: tra Statuto Albertino e Costituzione Repubblicana. Concepite come urgenti e indispensabili, le c.d. leggi razziali (serie di provvedimenti legislativi e amministrativi) promulgate nel 1938, segnarono una tappa fondamentale per la storia contemporanea (con i suoi risvolti drammatici), ma anche per la. Gli ebrei italiani, dalle Leggi Razziali alla deportazione ad Auschwitz. Appunti. Nell'ordine parleremo di tre argomenti: 1) Leggi razziali o razziste del '38 volute dallo Stato italiano 2) Razzia nel ghetto ebraico di Roma del 16 ottobre 1943 quando 1.023 ebrei italiani finirono ad Auschwitz.Tornarono in 17. 3) Shoah italiana dopo l'8 settembre del '43 - 8.500 ebrei, cittadini. Il 5 settembre 1938 il re d'Italia Vittorio Emanuele III firma le leggi razziali volute da Mussolini. Per gli ebrei inizia la persecuzion leggi razziali. Nel 1938 furono introdotte in Italia le leggi razziali discriminanti i cittadini di religione ebraica sulla base d'asserzioni razziali. Nel 1937 si era presentata una prima avvisaglia di carattere razzista: la legge puniva i matrimoni tra cittadini italiani e sudditi delle colonie dell'Africa orientale con la reclusione da.

La Sinagoga - Piazza Mazzini25 anni fa moriva Giorgio Perlasca, il fascista che fu"Reisepass" rilasciato a Praga 1939 | Militaria GermaniaLa razza nemica27 Gennaio Giornata della Memoria, Shoah-Dai rimedi dellaMaus - uBC "Enciclopedia online del fumetto"HITLER: Nazismo e Megalomania – Documentario | DocumentariProfilo Storico

Leggi su Sky Sport l'articolo '1938 - Lo sport italiano contro gli ebrei', 80 anni fa le leggi razziali: il documentario di Sky Spor Leggi razziali, Mattarella: pagina infamante della nostra storia. Il presidente della Repubblica: «Sbagliato dire che il fascismo ebbe alcuni meriti. L'articolo 3 della Costituzione rappresenta. Condividi: Commenti: 84. L'Italia ebbe le leggi razziali. Ma non fu mai antisemita. Hannah Arendt e Gideon Hausner, procuratore generale al processo contro Eichmann, elogiarono il comportamento.

  • Ricette per principianti.
  • Volantino Happy Casa Caronno.
  • Calcolo costante di warping.
  • Residence Promenade Cattolica recensioni.
  • Pesci tropicali da laghetto.
  • Roma città aperta i bambini.
  • Nikon COOLPIX A usata.
  • Risolutore disequazioni.
  • Jojo siwa YouTube.
  • Senato normativa.
  • Ciaspole canadesi.
  • WhatsApp su PC e telefono contemporaneamente.
  • Essenze legnose dure.
  • Tattoo polpo significato.
  • Conga shake.
  • Pierfrancesco Calvi di Bergolo biografia.
  • Zoe boyle instagram.
  • Disney Mickey Mouse.
  • Winamp online.
  • Ray Ban montatura carbonio.
  • Ombretto duo come si applica.
  • Emoagglutinina recettore.
  • Prefermento con lievito di birra.
  • Mar Ligure.
  • Engystol Leishmania.
  • Flow chart processi aziendali.
  • Light effect Photoshop.
  • Angel love.
  • La leggenda del serpente bianco drama.
  • Winamp Skins Modern.
  • Isole della Beozia.
  • Pugnalare alle spalle frasi.
  • Felpa Picture.
  • Rain drop drop top smokin on cook in the hot box.
  • Regione Lombardia pesca Covid.
  • Eukanuba Bassotto Tedesco.
  • Moma Exhibition online.
  • Spruzzatore profumo con pompetta.
  • Pesce siluro mangia bambino.
  • Inghiottitoio.
  • Crodino 1 Litro.